Solidarietà come fine, la casa come mezzo

L’associazione realizza le sua finalità attraverso:

  • accoglienza di gruppi;
  • corsi di formazione;
  • seminari, convegni e dibattiti;
  • campi di lavoro;
  • incontri con testimonianze di scambio;
  • qualsiasi iniziativa che l’Associazione ritenga coerente con lo spirito dello Statuto.

L’Associazione si avvale di una casa colonia, data in comodato dalla proprietà, per la realizzazione delle proprie finalità.
La casa non è solo un mezzo materiale ma esprime anche lo stile di vita dell’Associazione stessa. Ha una sua storia di vita contadina e rurale: ne è testimonianza visibile il piccolo museo.

E’ un patrimonio di storia passata e recente. Ha in sè i segni del lavoro volontario frutto di tante persone gruppi e testimonianze che nel tempo hanno contribuito a modellarne la fisionomia orientandola sui percorsi della solidarietà e garantirne la continuità.

Tutta la struttura, di cui la casa è parte, è inserita in un contesto ricco dal punto di vista ecologico e ambientale: attorno ci sono terreni coltivati, c’è il Mincio molto vicino, c’è un boschetto; il tutto porta alla riscoperta di un ambiente naturale con una sensibile educazione all’attenzione ed al rispetto dell’ambiente stesso.

L’associazione vive con i contributi dei soci, quote associative e contributi volontari, con il sostegno degli amici, con donazioni e con una quota d’uso da parte degli ospiti; non avendo fini speculativi, una volta coperte le spese di mantenimento della struttura le risorse sono destinate a sostegno delle attività associative e di progetti di solidarietà.

I soci dell’Associazione, riconoscendosi nello statuto, intendono contribuire responsabilmente al raggiungimento delle finalità dell’Associazione, versando la quota annuale di iscrizione, partecipando alla promozione e alla realizzazione delle attività in forma di volontariato gratuito. Hanno diritto di voto nelle assemblee e possono accedere a tutte le cariche dell’Associazione.

casa_3